Valentino Lamorte è nato ad Alessandria nel 1970.
Ancora giovanissimo ha iniziato a coltivare il suo interesse per la musica, studiando basso elettrico e appassionandosi alla musica classica. Parallelamente ha iniziato a svolgere attività in campo teatrale, pertecipando alla gestione del Teatro Arnoldi di Alessandria e curando il settore audio-musicale della compagnia cittadina Teatro Insieme, con la quale collabora tutt'oggi.
Il fondersi tra la passione per la musica nei suoi molteplici aspetti e l'abilità nella lavorazione del legno, acquisita praticando modellismo navale ed aereo, lo hanno condotto ad accostarsi alla liuteria.
Nella seconda metà degli anni ottanta ha iniziato a frequentare la bottega dei M.i liutai Andrea e Riccardo Sibilio, dai quali ha appreso i fondamenti dell'arte liutarica, anche grazie alla possibilità di assistere alle loro attività di costruzione e riparazione di strumenti nonché di restauro di esemplari antichi.
Nel corso degli anni ha proseguito ad approfondire le sue conoscenze relativamente agli strumenti a pizzico non solo classici ma anche elettrici, realizzando per sé il suo primo strumento ed eseguendo personalmemte interventi di riparazione e restauro su numerosi esemplari anche di pregio - tra cui PRS, Tom Anderson e Sadowsky.
La sua formazione liutarica trova il fondamento nella tradizione classica italiana, raccogliendo comunque gli insegnamenti del grande M.o spagnolo Antonio De Torres e della scuola tedesca di Hermann Hauser. Nel campo della liuteria elettrica, il suo riferimento principale rimane Leo Fender. Particolarmente significativi per il suo arricchimento professionale sono stati gli incontri con il chitarrista e liutaio argentino Oscar Casares e con il M.o liutaio Rodolfo Cucculelli, anch'esso argentino, con i quali intrattiene, ormai da alcuni anni, preziosi rapporti di scambio di opinioni ed esperienze.
Esortato dal chitarrista amico ed insegnante M.o Pierangelo Ricotta a valorizzare le conoscenze acquisite, ha dato avvio alla sua attività di liutaio sviluppando soluzioni tecnico-costruttive di propria ideazione ma con costanti allacci alla tradizione.
La sua produzione di strumenti è raccolta in un vasto catalogo che, oltre ad alcuni modelli di chitarra classica, si compone anche di due linee nel settore dell'elettrico: la più "tradizionale" linea Elettrica comprende chitarre e bassi disponibili in diverse serie, da una base sino alle più professionali. Ad essa si affianca la più originale linea Slim che, composta da chitarra (in versione sia classica sia folk) e basso, si configura come una proposta innovativa nel panorama strumentale alla ricerca di un singolare connubio tra la liuteria classica e l'elettrica.



© Copyright 2003- Graal Guitars. All rights reserved.
Graal Home Foto Links Occasioni Materiali Catalogo Biografia Laboratorio Ascolta Artisti Contatti News Amici Custom Acquista